Il segreto è svelato. La gente vuole i denti bianchi. Sbiancamento dei denti è la procedura più richiesta dai pazienti ad un dentista cosmetico.

Nel mercato di oggi ci sono centinaia di prodotti disponibili per sbiancare i denti. E diventa ancora più complicato cercare di decidere tra lo sbiancamento dei denti a casa e lo studio dentistico. Con così tanti prodotti disponibili, può essere difficile scegliere il miglior prodotto per lo sbiancamento dei denti.

Ma una cosa è certa. L'argomento di gran lunga più frainteso ha a che fare con la luce sbiancante dei denti. La gente si chiede: "Come fa la luce a sbiancare i miei denti" e "la luce UV migliora lo sbiancamento dei denti". Oggi ci immergiamo per aiutarvi a scegliere il miglior prodotto per lo sbiancamento dei denti e lasciamo gli espedienti sugli scaffali.

Come funziona la luce sbiancante dei denti blu?

Molti prodotti sia professionali che da banco utilizzano una luce blu come parte del loro sistema di sbiancamento. Il concetto è semplice in tutte le opzioni, si mette un gel sui denti e poi si accende una luce sul gel. Sembra abbastanza semplice finora, ma come si fa a sbiancare i denti?

L'idea è che il gel che si mette sui denti contenga il principio attivo di perossido di idrogeno. Il perossido di idrogeno sbianca i denti con una reazione che produce due prodotti, ossigeno e acqua. L'acqua è essenzialmente un sottoprodotto. Il radicale dell'ossigeno è in grado di penetrare nello strato superiore del dente e di ossidare le macchie, in modo simile a come si ossida il bucato o il pavimento. Che si tratti di denti o di biancheria, il risultato finale è lo stesso: una superficie più bianca.

come funziona lo sbiancamento dei denti | Boston Cosmetic Dentist (waltham)

Ok, speriamo che tu sia con me finora. Il punto è che deve verificarsi una reazione affinché il gel dentale sbianchi i denti. Si ritiene che la luce blu usata nello sbiancamento dei denti aumenti la velocità con cui si verifica la reazione dell'idrossido di idrogeno. Il pensiero è che aumentare la reazione equivalga ad un migliore sbiancamento dei denti. Ma è davvero così?

Lo sbiancamento dei denti blu è più efficace?

Dritto e semplice, finora gli studi non concordano sul fatto che lo sbiancamento dei denti con la luce UV o la luce blu sia più efficace dello sbiancamento dei denti da solo.

Per citare uno studio del 2014L'uso di sorgenti luminose attivatrici con il trattamento di sbiancamento in ufficio dei denti vitali non ha aumentato l'efficacia dello sbiancamento né ha accelerato lo sbiancamento".

La realtà è che ci possono essere alcuni benefici minori ma... non trattenete il respiro. Se stai risparmiando per un prodotto sbiancante con una luce rispetto a uno senza luce, non è il segreto principale per ottenere denti più bianchi.

La maggior parte gli studi mostrano alcune differenze rilevate dai computerma nessuna differenza visiva rilevata dall'occhio umano. Per gli studi condotti in vivo (in pazienti reali) la maggior parte non ha trovato alcun beneficio aggiunto per i sistemi attivati dalla luce. Gli studi hanno attribuito un aumento dello sbiancamento dovuto alla disidratazione dei denti che si è invertita subito dopo.

In alcuni studi è stato dimostrato che la luce può aumentare la sensibilità dei denti dopo lo sbiancamento. Uno studio del 2012 ha riportato"un leggero aumento sia della sensibilità che dei punteggi gengivali dopo la fase di attivazione del LED/gel".

sbiancamento dei denti sbiancamento dell'immagine luminosa boston dentista cosmetico spiega come funziona

Ecco la mia opinione sullo sbiancamento dei denti con una luce blu.

Quello che si riduce a questo è che anche se la luce blu accelera la reazione, alla fine il prodotto sbiancante raggiungerà un punto in cui la reazione termina, con o senza la luce. Questo punto finale sembra essere più o meno lo stesso in entrambi i casi.

Non consiglio necessariamente di non usare una luce per lo sbiancamento dei denti. C'è una certa sensazione aneddotica che la luce a LED riduca il tempo di contatto del gel con i denti.

Tuttavia, e questo è un grande, i consumatori dovrebbero sapere che lo sbiancamento dei denti con una luce non è supportato da studi come essere significativamente efficace rispetto ai prodotti sbiancanti senza luce.

Le due cose più importanti da ricordare quando si sceglie un prodotto sbiancante

Ecco il segreto per decidere il miglior prodotto per lo sbiancamento dei denti. L'acquisto di prodotti sbiancanti è molto semplice. C'è solo un singolo principio attivo in tutti i prodotti sbiancanti perossido di idrogeno. E 'lo stesso agente se è l'uso su prescrizione medica o al banco. Più alta è la percentuale di perossido di idrogeno che viene applicato ai denti, più efficace è lo sbiancamento se applicato per la stessa quantità di tempo.

il perossido di idrogeno è l'ingrediente principale per lo sbiancamento dei denti

Si può anche vedere l'ingrediente primario elencato come perossido di carbammide. Si tratta in definitiva di un derivato che si converte in perossido di idrogeno in un rapporto di 3 a 1. Quindi per confrontare le mele con le mele, se vedete il perossido di carbammide sull'etichetta, dovete dividerlo per tre per capire l'equivalenza in termini di perossido di idrogeno.

La chiave per capire è che lo sbiancamento può essere efficace in qualsiasi percentuale. Ciò che differisce è il tempo di contatto con i denti. È possibile aumentare il tempo di contatto in uno solo di due modi. Si può aumentare il tempo di contatto con i denti prima che si lavino, oppure ripetere il contatto in più usi.

Il fattore più importante di un prodotto sbiancante è la percentuale di perossido di idrogeno, ma il secondo attributo più efficace è quanto bene rimane a contatto con i denti.

Quando un prodotto sbiancante viene applicato sui denti, ha bisogno di tempo perché la reazione di sbiancamento si verifichi. Il perossido di idrogeno può essere somministrato ai denti in una varietà di metodi. Ad esempio, in un gel, liquido, polvere, strisce o in vassoi.

Poiché il prodotto deve rimanere a contatto stabile con il dente per almeno 15 minuti, ecco perché i risciacqui sbiancanti, le polveri e i dentifrici sono meno efficaci. È difficile tenerli a contatto con i denti per un periodo di tempo sufficiente.

Se state acquistando un prodotto per lo sbiancamento dei denti a casa, scegliete un prodotto che abbia un gel che non si lava via facilmente con la saliva. Un prodotto che ha una consistenza più spessa o che ha un metodo di consegna come strisce o vassoi è di solito più efficace.

È questo che fa la differenza. La luce sbiancante dei denti, anche se non necessariamente dannosa, non è un fattore importante nella capacità di sbiancare i denti con successo.

Quali prodotti per lo sbiancamento dei denti è meglio evitare la sensibilità

Ecco l'accordo con lo sviluppo di denti sensibili dallo sbiancamento dei denti: un po' di sensibilità temporanea è più o meno la stessa cosa. C'è da aspettarselo. Tuttavia, c'è un modo per ridurre al minimo la sensibilità. Un'alta percentuale di perossido di idrogeno viene tipicamente tenuta sui denti solo per 20 minuti al massimo, mentre una percentuale inferiore può essere indossata per 6 ore durante la notte. Gran parte della selezione si riduce a preferenze personali. Se si ha la tendenza a sviluppare la sensibilità dei denti o se si vuole minimizzare il rischio di irritare le gengive, è allora che si sceglie una concentrazione più bassa.

La concentrazione di gel sbiancante per i denti è come guidare a 55 miglia orarie in autostrada contro le 100 miglia orarie. In entrambi i casi si arriva a destinazione. Tuttavia, c'è più spazio per gli errori a velocità inferiori. Un prodotto sbiancante per denti con una minore concentrazione di perossido di idrogeno è più controllabile. Se si sta sviluppando la sensibilità, si sarà in grado di prenderla prima che sia più grave.

Il risultato finale

La realtà è che c'è qualche prova aneddotica che una luce sbiancante per i denti potrebbe fornire qualche beneficio ai kit sbiancanti per i denti, tuttavia, la ricerca peer-reviewed è inconcludente. Anche se le luci sbiancanti per denti non sono pericolose di per sé, potrebbero non avere un valore significativo nell'efficacia dei prodotti sbiancanti per denti.