Quando è stata l'ultima volta che hai pensato alle tue gengive? Beh, fortunatamente, probabilmente no, a meno che le tue gengive non siano malsane a causa della parodontite, o che le tue gengive siano la fonte di auto-coscienza da una sorriso gommoso.

Dal punto di vista della salute mentale, probabilmente è una buona cosa. Sarebbe al limite del disordine se fossi ossessionato dalle tue gengive tutto il giorno.

Ma forse dovremmo pensare un po' di più alle nostre gengive, almeno questo è ciò che gli studi mostrano ora. Vorrei condividere con voi i fatti concreti su malattie delle gengiveperché è importante, e perché nuove ricerche ci mostrano che i problemi a lungo termine delle gengive dovuti alla parodontite possono essere spaventosi.

Cos'è la parodontite

che cos'è l'illustrazione della parodontite e degli stadi della malattia gengivale

Per qualche misteriosa ragione, la maggior parte delle persone ha un'avversione per il filo interdentale. Spazzolare senza usare il filo interdentale è come lavarsi i capelli, ma non il viso. Ti manca una superficie. Quindi, se dovessi chiedermi una risposta sfacciata a quella che è la parodontite, direi: La parodontite è la punizione per non usare il filo interdentale. Questo è in parte vero, ma purtroppo... la malattia delle gengive è molto più di questo.

La malattia parodontale è un'infezione a lungo termine. Le gengive si infiammano a causa dei batteri che si raccolgono intorno ai denti e sotto le gengive. Alla fine le gengive sviluppano delle sacche intorno ai denti a causa del deterioramento dell'osso.

E probabilmente avrete sentito che la parodontite richiede anni per svilupparsi, il che è vero. Allora qual è il problema? Ecco il punto fondamentale: La parodontite è un fuoco a lenta combustione che ha conseguenze enormi nel tempo.

La ragione per cui la parodontite non dovrebbe essere ignorata è che colpisce molto di più delle gengive. Colpisce l'osso mascellare, che può causare la perdita dei denti, può creare un aspetto antiestetico delle gengive, un odore, e ora nuove ricerche stanno mostrando alcuni collegamenti piuttosto sorprendenti per danni alla nostra salute neurologica (di questo parleremo più avanti).

La parodontite progredisce lentamente nel tempo in quattro fasi. Uno di questi stadi è reversibile, ma gli altri stadi causano tutti la perdita di ossa e gengive che spesso è difficile da rigenerare completamente.

I quattro stadi della malattia delle gengive sono gengivite, leggera parodontite, parodontite moderata e parodontite grave. Ogni stato indica generalmente la quantità di ossa e gengive perse a quel punto, con la gengivite che è l'unico stadio in cui ci sono segni di infiammazione e ora danni ancora. Tutti e quattro gli stadi possono essere trattati e arrestati in quel punto per un'ulteriore distruzione, ma è difficile rigenerare l'osso perduto man mano che le fasi diventano più avanzate.

Quali sono i segni della parodontite

Se vi guardate allo specchio e vi chiedete se dovreste vedere un dentista o specialista in gengive per la parodontite, ecco com'è la parodontite:

  • Gengive rosse, gonfie o tenere
  • Sensibilità o dolore durante la masticazione
  • Sanguinamento durante la spazzolatura o l'uso del filo interdentale
  • Persistente alito cattivo o il gusto
  • Gengive o denti che appaiono più lunghi di prima
  • Cambiamenti nel modo in cui i denti si adattano quando mordono, noti come occlusione
  • Denti allentati e perdita dei denti!

Cosa causa la malattia parodontale e come posso prevenirla?

 

Un'illustrazione vettoriale di germi che attaccano i denti causando la carie

Quando si tratta di parodontite, è tutta una questione di batteri. La quantità di batteri, la posizione, la durata del periodo di tempo sotto le gengive e persino la qualità dei batteri nella bocca... tutto influisce sulla gravità delle malattie delle gengive. Aspetta, ho appena detto qualità dei batteri? Che cosa significa?

Beh, quando la maggior parte delle persone pensa a un'infezione, sanno che è causata da batteri. Questo è vero, ma ci sono diversi tipi di batteri, e alcuni sono più benigni di altri.

Se avete sentito i termini infezione da stafilococco, streptococco, o MRSA, ti e' gia' familiare. Questi sono tutti i tipi di batteri. Ogni tipo di batterio non solo colpisce il corpo in modo diverso, ma deve essere trattato in modo diverso.

Ecco cosa dovete sapere sui batteri della bocca. I batteri sono sia aerobici (hanno bisogno di ossigeno per sopravvivere) che anaerobici (possono sopravvivere senza ossigeno). Il sito i batteri anaerobici sono significativamente più distruttivi fino alle ossa e alle gengive. E se non hanno bisogno di ossigeno, dove pensi che vivano meglio? Sotto le gengive.

Quindi non solo i batteri anaerobici sono più distruttivi, ma sono anche capaci di vivere in luoghi difficili da pulire. Questa è la ricetta del disastro. È così che i batteri ci distruggono la bocca con la parodontite.

Posso prendere la parodontite? Le malattie gengivali sono in parte genetiche, in parte no

Ecco cosa dovete sapere su come si sviluppa la parodontite. La parodontite è il prodotto di tre fattori, due dei quali sono controllabili e uno no. I tre fattori sono igiene, stile di vitae genetica.

Igiene

Il primo passo è l'igiene. Se targa e il tartaro non vengono rimossi regolarmente (utilizzando il filo interdentale e le buone abitudini quotidiane di spazzolamento, così come le regolari pulizie professionali dei denti), è probabile che i batteri si accumulino e che si verifichino malattie parodontali. È come se se non ci si lavasse mai le mani o non si tagliasse le unghie, alla fine i batteri si accumulerebbero sotto il letto ungueale. Le unghie raccoglierebbero la sporcizia che non può essere facilmente lavata via, e si verificherebbe un'infezione. Lo stesso concetto si applica alla bocca. È necessaria un'igiene orale coerente per evitare che i batteri rimangano intrappolati sotto le gengive.

Stile di vita

Il prossimo passo è lo stile di vita. Alcuni fattori dello stile di vita aumentano il rischio di parodontite. Tutti questi fattori di stile di vita creano un ambiente nella bocca dove può esistere una maggiore quantità di batteri anaerobi cattivi. Il più grande è il fumo. Il fumo aumenta significativamente il rischio di malattie parodontali ma non è tutto. Ti colpisce con un doppio whammy. Il fumo riduce anche l'efficacia del trattamento parodontale e il successo di procedure come impianti dentali. Altri fattori che aumentano il rischio di contrarre una malattia parodontale sono i farmaci, l'alcol o i farmaci che ridurre il flusso di saliva, diabete, cambiamenti ormonalie disidratazione.

Genetica

L'ultimo fattore che influenza chi sviluppa la parodontite è la genetica. Sì, tutti noi abbiamo naturalmente dei batteri in bocca. In effetti, un livello sano di batteri fa bene all'equilibrio del nostro sistema immunitario e dell'apparato digerente. Tuttavia, alcune persone hanno un rapporto più alto di batteri anaerobici cattivi rispetto ai batteri aerobici. È proprio il modo in cui la genetica funziona a volte. La parodontite è anche geneticamente legata alla coltura. Gli studi dimostrano che la parodontite è più comune nelle culture asiatiche rispetto alla popolazione media.

Ora, devo ribadire che due dei fattori di rischio per la parodontite sono controllabili, e uno non lo sono. Ovviamente non possiamo controllare la nostra genetica, ma i fattori genetici non sono una condanna a morte in termini di parodontite.

È possibile superare i fattori di rischio genetico per la parodontite aumentando l'igiene orale e diminuendo i fattori di stile di vita che contribuiscono alle malattie gengivali.

Quanto dura la parodontite

Il punto è... quanto dura la parodontite e come viene trattata. È un po' fuorviante il modo in cui l'ho detto, perché sono due cose molto diverse. La progressione della parodontite si arresta non appena viene rimosso il batterio che sta causando l'infiammazione. Tuttavia, la perdita di ossa e la perdita di gengive causata dalla parodontite è una questione a parte. A volte le ossa e le gengive possono essere recuperate con un innesto, ma c'è una certa percentuale, soprattutto nei casi avanzati, che non può mai essere rigenerata.

quanto dura l'illustrazione della parodontite

Come si arresta la parodontite e si ricostruisce? È semplice. È simile a come una città si ricostruisce dopo un disastro naturale. L'agente distruttivo viene rimosso, in questo caso, il batterio. I batteri vengono rimossi manualmente pulendo sotto il bordo gengivale con attrezzi durante una procedura nota come incrostazione e pianificazione delle radici. Poi il paziente deve impegnarsi a mantenere un ambiente sano in modo coerente attraverso una corretta igiene domestica e pulizie professionali periodiche.

L'infiammazione da malattia parodontale in realtà si riduce abbastanza rapidamente nelle prime settimane o mesi dopo che il batterio è stato rimosso. Una volta che l'infiammazione è sparita, i denti possono essere rinforzati con innesti ossei o gengivali, o sostituiti con impianti dentali. È così che si stabilizza e si ricostruisce dopo una malattia gengivale.

Dove la storia della parodontite fa un po' paura

Avete mai visto un film in cui la prima parte è piuttosto noiosa, ma poi la storia inizia a svolgersi. Improvvisamente sei sul bordo del tuo sedile, stringendo i braccioli, mentre la storia ti porta su un giro sulle montagne russe di nuovi dettagli. Ecco cos'è per me la parodontite.

A prima vista, il tema della parodontite sembra piuttosto secco. È un'infiammazione delle gengive, e sì, la sua tragica perdita di denti, ma alla fine non è il thriller di un argomento. Ma poi, qualche anno fa, nuove ricerche hanno cominciato a colpire. Ero al tappeto. Studio dopo studio, la ricerca sulla parodontite ha iniziato a colare un po' più di dieci anni fa. È diventato chiaro che c'era molto di più sulla parodontite. Ed è sconcertante. Permettetemi di spiegarvi.

La parodontite ha possibilità molto più pericolose del semplice sanguinamento delle gengive e della perdita dei denti. Provate a capire che i ricercatori hanno collegato la parodontite alle malattie cardiovascolari, al morbo di Parkinson e al morbo di Alzheimer. Come potrebbero le gengive essere collegate alla causa di tali malattie devastanti? Come ho detto, ero al settimo cielo quando è uscita quella ricerca, ma è la realtà.

Ecco ciò che la ricerca più attuale sta dimostrando. In uno studio del 2017 i ricercatori hanno scoperto che la malattia parodontale era collegata con l'aumento della probabilità che i pazienti sviluppassero la malattia di Parkingson, e poi nel 2018 uno studio ha dimostrato che la desquamazione dentale riduce il rischio di malattia di Parkinson.

Nel 2019, uno studio ha mostrato che i pazienti con il morbo di Alzheimer avevano batteri parodontali nel cervello. I ricercatori hanno notato un collegamento tra parodontite e malattia di Alzheimer, e postulato che da la diminuzione dei batteri nel cervello può aiutare curare la malattia.

Dove andiamo con la parodontite

dove si trova la ricerca futura della parodontite che va dal dentista cosmetico di Boston

 

Mettiamo tutto in prospettiva. La parodontite è una condizione umana in gran parte prevenibile, quindi perché non la si dovrebbe prevenire? Ci sono chiaramente delle implicazioni dentali significative per la parodontite, ma nuove ricerche stanno dimostrando che c'è un impatto generale sulla salute che è potenzialmente molto spaventoso.

Con lo sviluppo di nuove ricerche, il quadro diventerà più evidente, ma è promettente vedere che ora stiamo sviluppando una comprensione di come l'infiammazione in una parte del corpo può avere effetti sia positivi che negativi sulla salute generale. Sviluppando questa comprensione, si contribuirà senza dubbio a migliorare l'assistenza sanitaria generale e il trattamento di un gran numero di patologie.