Quando si pensa al dentista, la prima parola che viene in mente è "denti", giusto? E anche se questo è un grande riconoscimento di parola coerente, manca un grande pezzo del puzzle: le gengive. Le strutture di supporto dei denti sono altrettanto importanti dei denti stessi per la nostra salute. In effetti, direi che sono ancora più importanti. Se avete notato che le gengive si stanno ritirando, sapete bene come possono essere le gengive. In questo articolo parleremo delle cause dell'allontanamento delle gengive, di come risolvere il problema delle gengive che si allontanano, e risponderemo alla domanda che probabilmente avete in mente: le gengive che si allontanano possono ricrescere da sole?

Cosa causa la perdita di gengive

Ok, prima di tutto, andiamo direttamente alla fonte e discutiamo delle cause che causano l'arretramento delle gengive. Dopo tutto, se si capiscono le cause, dovrebbe essere più facile andare avanti.

Ci sono alcuni fattori che portano a far ritirare le gengive. Alcuni dei fattori sono controllabili e altri no.

Esaminiamoli in formato elenco e poi approfondirò alcuni dettagli che penso dovreste conoscere. Ecco le più comuni cause gengivali che si allontanano:

Ok, se sai qualcosa su di me, odio le liste. È ottimo per i dettagli di alto livello, ma se lo lasciassimo lì, ti gratteresti la testa. Ecco cosa devi sapere. Ognuna delle cause gengivali che si allontanano da quella lista può essere inserita in una delle tre categorie: Cause batteriche, forza meccanica cronica e genetica. Parliamo di questo.

Cause dei batteri

La causa più comune della recessione gengivale dovuta ai batteri è Malattia parodontale. Potreste anche aver sentito parlare di questa chiamata, malattia delle gengive. Si tratta di un'infezione cronica delle gengive e dell'osso intorno ai denti.

Il processo di malattia delle gengive è causato da batteri che si trovano in prossimità o al di sotto del limite gengivale. I batteri causano l'infiammazione delle gengive che progredisce fino a causare il deterioramento.

Pertanto, se la malattia parodontale causa la perdita di ossa e gengive, si può scommettere che crea anche l'aspetto e la sensazione delle gengive che si ritirano.

Il fatto è che la malattia parodontale è progressiva. Inizia appena accennata e continua a creare ulteriori perdite gengivali e ossee nel tempo.

Ma ecco la buona notizia. La malattia parodontale è prevenibile e può essere fermata. Ci sono cose che si possono fare per prevenirne lo sviluppo e la progressione. Eccone alcune:

  • Praticare buone abitudini igieniche: Spazzolare delicatamente due volte al giorno; passare il filo interdentale almeno una volta al giorno
  • Evitare fumo di sigaretta
  • Limitare l'uso di alcolici
  • Mantenere una dieta equilibrata
  • Soggiorno idratato
  • Controllare le condizioni sistemiche come il diabete
  • Mantenere la routine visite odontoiatriche almeno ogni 6 mesi.

Forza meccanica cronica

Potreste aver visto cose come spazzolare troppo forte e il trattamento ortodontico sulla lista di ciò che provoca l'allontanamento delle gengive. Queste sono entrambe forze meccaniche sui denti che causano irritazioni nel tempo.

E la cosa sorprendente è che sia la spazzolatura che l'ortodonzia sono uno sforzo per fare cose buone. Tuttavia, bisogna anche capire che troppe cose buone possono anche essere cattive.

Spazzolando eccessivamente, i denti saranno pulitissimi, ma le gengive riceveranno una forza distruttiva che inizierà a logorarle.

Lo stesso vale per l'ortodonzia. Un normale periodo di tempo di ortodonzia va certamente bene, ma se i denti sono sottoposti a una forza eccessiva per un lungo periodo di tempo da apparecchi ortodontici, può avere un effetto delle gengive che si ritirano.

Quindi, la migliore raccomandazione è quella di utilizzare uno spazzolino elettrico. Uno spazzolino elettrico aiuta a spazzolare in modo più controllato senza il movimento abrasivo necessario per gli spazzolini manuali.

Genetica

Oh e l'ultimo fattore che può portare alle gengive che si ritirano è il nostro pedigree della genetica. In particolare, ciò che conta è quanto sottile sia l'osso intorno ai nostri denti e i tipi di batteri che ognuno di noi porta in bocca in modo naturale.

Alcune persone sono geneticamente predisposte ad avere ossa sottili e altre sono predisposte ad avere ossa spesse. Noi chiamiamo questo biotipo. Un osso più sottile è più probabile che causi il ritiro delle gengive. Gli studi stimano che circa 44% della popolazione hanno un biotipo sottile.

E quando si tratta di batteri, vale lo stesso discorso. Ognuno di noi ha i batteri in bocca. Alcuni studi stimano oltre 700 specie per l'esattezza. È normale. Tuttavia, ciò che conta sono le percentuali di ogni tipo di batteri. Alcune persone hanno più batteri che causano malattie parodontali, e alcuni hanno più batteri che causano carie.... e viceversa.

Quindi, a seconda dei nostri rapporti genetici di batteri, ci predispone maggiormente alla malattia parodontale o alla carie. Purtroppo, è un problema che tutti gli esseri umani condividono. Tutti sono resistenti a una cosa, ma più suscettibili a qualcos'altro. Vai a capire.

Le gengive che ricrescono possono ricrescere

le gengive che si ritirano possono ricrescere e le gengive che si ritirano possono essere invertite

Ora arriviamo alla domanda, presumo sia prima di tutto e soprattutto nella sua mente. Se state notando una recessione gengivale, vi state chiedendo se le gengive possono ricrescere. In altre parole, le gengive che si ritirano possono essere invertite, giusto?

Vedrete un intero spettro di risposte a questa domanda, da un duro no... fino al sì. Come dentista con esperienza nella cura di alcune delle peggiori patologie parodontali del paese, ve lo dico chiaro e tondo.

Le gengive che si ritirano possono ricrescere? La realtà è che... dipende. Lasciate che vi spieghi.

Le gengive che si ritirano possono essere invertite a seconda della causa. Ad esempio, se le gengive si sono ritirate dopo l'ortodonzia perché i denti sono stati spostati più larghi di dove erano prima le gengive, si può invertire la tendenza spostando i denti all'interno dell'involucro gengivale.

Lo stesso vale per le gengive irritate che sono infiammate da accumulo di placche. Spesso se le gengive sono nelle prime fasi della malattia parodontale, e c'è una piccola recessione causata dalla placca, che spesso ritorna alla normalità dopo una pulizia profonda.

Ma dovete anche sapere che la recessione gengivale è uno spettro. Una volta che una quantità significativa di gomma o di ossa è già persa, c'è un punto in cui non è reversibile da sola.

E poi cosa succede? Beh, a quel punto, le gengive che si ritirano non possono essere invertite naturalmente, ma ci sono trattamenti chirurgici che possono farlo.

Trattamento per la ricostruzione delle gengive

Anche se spesso le gengive che si ritirano non ricresceranno naturalmente, c'è ancora speranza di rimettere le cose a posto. Ecco cosa vi consiglio di considerare.

Come fissare le gomme da masticare: Prendere il controllo della progressione

Ebbene, se non si riesce a invertire completamente qualcosa, cosa si deve fare? Almeno evitare che il fronte peggiori. Questa è la prima priorità che raccomando.

Come può aiutare il vostro dentista

Discutete la recessione con il vostro dentista e stabilite se è necessario un consulto con un parodontista. Il dentista misurerà quanto le vostre gengive si sono ritirate per determinare i passi successivi più efficaci e vi aiuterà a controllare le cause sottostanti.

Se le gengive che si ritirano sono causate da batteri, il dentista può consigliare una procedura di pulizia profonda che si chiama scalatura e piallatura delle radici. La procedura permette al dentista di accedere ai batteri sotto il margine gengivale che contribuiscono all'infiammazione della recessione.

Il dentista può anche consigliare di effettuare più frequentemente le pulizie igieniche per rallentare l'accumulo della placca e causare un'ulteriore recessione gengivale.

Cosa puoi fare a casa

Assicuratevi di utilizzare uno spazzolino da denti a setole morbide e di limitare la spazzolatura sulle gengive

Usa il filo interdentale tutti i giorni

Utilizzare regolarmente un collutorio per le malattie delle gengive come il Peridex

Indossare un apparecchio per ridurre le sollecitazioni dovute al digrignamento dei denti o consultare uno specialista di TMJ

Come fissare le gomme da masticare: Considerare il trattamento dentale o la chirurgia parodontale

come fissare le gengive che si ritirano e il trattamento delle gengive che si ritirano

E se vi trovate in un punto in cui la recessione è più che lieve? Potreste voler considerare la possibilità di correggere l'area della perdita di gengive. Fortunatamente, ci sono diverse opzioni disponibili per il trattamento per invertire gli effetti della perdita di gengive. Allacciate le cinture, ci siamo:

  • Incollaggio: Quando la gengiva si perde intorno ad un dente, la radice del dente viene esposta. Questo ha conseguenze negative. La radice del dente è spesso di colore marrone chiaro invece che bianco come smaltoe la radice del il dente è più sensibile alla temperatura e al tatto. Come opzione, un dentista può legare sopra la radice esposta per farla apparire come smalto e proteggerla dalla temperatura. Il processo di adesione è simile a quello di un'otturazione in composito bianco. Quindi, se avete già avuto un'otturazione in precedenza, il processo è molto simile. Non c'è quasi nessun recupero e non c'è bisogno di tempo per questo tipo di procedura.
  • Chirurgia dei lembi. Quando la recessione è causata da batteri, spesso ci sono batteri al di sotto del limite gengivale che è difficile da raggiungere. In questo caso, la chirurgia dei lembi può essere consigliata per invertire la recessione gengivale. Il dentista pratica una piccola incisione intorno al dente, solleva il tessuto gengivale, pulisce la parte sottostante e sutura il tessuto in una posizione più ottimale per pulire intorno al dente in futuro.
  • Innesto di gomma. Quando si chiede se le gengive che si ritirano possono ricrescere, un innesto gengivale è il trattamento più vicino che abbiamo per invertire la perdita di gengive. Durante un innesto gengivale, un dentista preleverà il tessuto gengivale da un'altra parte della bocca (o utilizzerà il tessuto del donatore) e lo posizionerà chirurgicamente intorno all'area in cui le gengive si sono ritirate. Il tessuto guarisce naturalmente intorno al dente e diventa simile al proprio tessuto gengivale. Il tempo di guarigione per questa procedura è di circa 3-4 giorni di dolore.

La recessione non deve creare depressione

Il ritiro delle gengive è una condizione comune che può essere stressante. Evoca la sensazione di invecchiamento e deterioramento. Nessuno vuole vederlo nella propria bocca.

L'obiettivo principale della recessione gengivale è quello di prevenirla. Fareste meglio a seguire i consigli e i trucchi per evitare che le gengive si ritirino.

Ma se vi trovate in una situazione in cui le gengive sono un po' più arretrate di quanto speraste, non stressatevi. Agite e consultate il vostro dentista. Ci sono opzioni di trattamento disponibili per ripristinare l'area in modo efficace e prevedibile.